Dalla cripta della primitiva cattedrale di Santa Maria Maggiore si scende a un ambiente sotterraneo che corrisponde a una domus romana risalente al I sec. d.C.. Scavi compiuti nell’Ottocento e negli anni ’50 del Novecento hanno portato alla luce tre ambienti comunicanti e un criptoportico, con pavimenti rivestiti da importantissimi mosaici anche in opus sectile e le pareti ancora in parte ricoperte da una raffinata decorazione su fondo giallo, una delle quali presenta un viridarium con uccellini tra i cespugli. Alle pareti sono incisi numerosi graffiti con versetti poetici, uno dei quali nomina una domus Musae; da qui l’attribuzione alla musa della poesia e l’appartenenza della casa al poeta Properzio. Ma la mancanza di elementi archeologici e storici non permettono con sicurezza di avvallare tale ipotesi. Si tratta quindi di una casa abitata da una persona colta, danarosa e amante del gusto e dell’eleganza.

Piazza del Vescovado

Visite guidate

Le domus sono sempre visitabili con visita guidata su prenotazione.

dal 12 agosto al 31 dicembre 2017: ogni sabato alle ore 15,00 con partenza dallo IAT di Piazza del Comune, costo € 10  prenotate al n. 0758138680 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 durata circa 1 ora e 45 minuti –  lingua: italiano e inglese. Gruppi max 15 persone

Info: Via Portica, 2 – Tel. 075.8138680  Assisi – Email: biglietteria.fororomano@coopculture.it